LOCALI DEL CENTRO STORICO AL COLLASSO

E’ una crisi che, purtroppo, non accenna a diminuire quella dei locali del centro storico, inizialmente parte florida e attiva della città.

Ancora una volta, Roberto Tudisco, presidente Fipet – federazione italiana pubblici esercizi e turismo- racconta di un’amministrazione sorda, che non vuole dialogare con gli esercenti e che confonde più che chiarire.

Loro, i proprietari, sono ancora una volta pronti ad un tavolo tecnico per esporre le loro idee.

“Abbiamo parlato sempre con un assessore diverso – ci dichiara Tudisco – chissà che anche prima dellle elezioni non lo cambino ancora una volta”. Spazi sempre minori in cui accogliere la clientela, orari ridotti, mancanza di musica e attrattività: tutto ha comportato già la chiusura di oltre il 20% degli esercizi presenti.

I rimanenti, quelli che ancora resistono, sono in ginocchio.

E’ per questo motivo che oggi pomeriggio, nella piazza in cui quella che la movida catanese dovrebbe essere viva, si incontreranno circa 100 esercenti e protesteranno in mutande, perchè è così che oggi si sentono.

Sudpress (23/04/2013)

Desiree Sicilia

http://www.sudpress.it/sud/locali-del-centro-storico-al-collasso